Mendoza, Mendoza, Argentina

Mendoza è una città dell’Argentina. È il capoluogo della provincia di Mendoza, la quarta più grande area urbana in Argentina. È situato ai piedi delle Ande, più vicino al Cile che a Buenos Aires. Meglio conosciuto per i suoi vigneti tutt’intorno, ma anche una meta per tutti gli sport (sci, arrampicata, trekking…) sulle Ande.

La città di Mendoza è situata in una delle più bella oasi creata dal’ uomo. I 500 km degli irrigazione  di canali che attraversano la città danno vita a fitti boschi e splendide aree verdi. La città è il centro amministrativo, commerciale e culturale della provincia. Mendoza offre varie forme di ricreazione: cinema, teatri, musei, gallerie di arte, discoteche e un commercio dinamico. Troverete anche un gran numero di ottimi ristoranti che servono carne tipica dell’Argentina ai più sofisticati piatti della cucina internazionale, pub, sale da tè e caffè.

Consigli

Mendoza è una delle migliori combinazioni; vigneti, paesaggi maestosi e soleggiati. Questo è il cuore della viticoltura dell’Argentina. A Mendoza, le regioni di Luján e Maipú hanno un sacco di aziende vinicole che sviluppano i migliori Malbec del mondo, offrono una gamma di attività per conoscere la viticoltura locale, degustare i famosi vini e conoscere i suoi produttori, il tutto accompagnato da un’ottima cucina regionale e internazionale.

Non perdetevi le Terme, non lontano da Mendoza, diversi alberghi offrono piscine in pietra che catturano le sorgenti naturali di acque calde tra 25 e 30 gradi centigradi, garantiscono relax.

Spiaggia degli Inglese, Florianopolis, Santa Catarina, Brasile

A Spiaggia degli Inglese è una delle spiaggie più popolari dell’isola di Florianopolis, nel sud del Brasile nel corso dell’anno e soprattutto durante l’estate perché ha un’eccellente infrastruttura che serve la spiaggia e anche un piccolo centro commerciale. Bar, intrattenimento, ristoranti, locali notturni e la forte presenza del commercio garanzia diversione alle famiglie e giovani nella notte, mentre durante il giorno la spiaggia è il luogo preferito. Il suo nome é datto per una nave britannica incontrata nella regione tra il 1683 e il 1737. Queste date sono state stabilite mediante analisi di materiale trovato. Questa è una dei spiagge preferiti per gli argentini che si sentono a casa, trovando un servizio bilingue e anche i giornali argentini. La grande spiaggia (circa 5 km), consente da un lato, godersi il mare calmo, ideale per portare i bambini e gli anziani, e dall’altro lato, le onde sono forti e favorevoli per il surf. La sabbia è finissima e bianca, e trovate formazioni dunali in questa regione. In estate, la temperatura dell’acqua è calda e accogliente, ideale per un bagno rilassante. Nel sud, il Morro dos Ingleses (un piccolo monte) separa la Spiaggia degli Inglese dalla Spiaggia di Santinho.

Consigli

Se volete trascorrere alcune ore in spiaggia, è possibile noleggiare uno spazio con alcuni dei posti lungo la spiaggia che vi permetterà di utilizzare il servizio completo in cambio invece di consumare qualcosa da questo post. EÈ molto conveniente, perché si avrà anche il servizio di monitoraggio cose quando si effettua un bagno.
Si può mangiare specialità locali soprattutto pesce e bevendo succhi naturali meravigliosi per tutta la giornata.
Troverete tutti i tipi di posti in affitto e se non vi piace alberghi.

Tempio del sole, Cuzco, Perù

Il tempio del sole o Coricancha (recinzione d’oro in quechua), era il luogo più sacro dell’Impero degli Incas. E ‘dal Coricancha che brillava il sistema di Ceques, costituito da linee immaginarie quarantuno, lungo il quale sono disposti 328 huacas (edifici), sparsi da una parte e l’altra di Tahuantinsuyu (il nome che gli incas diedero al loro impero, significa ‘la terra dei quattro quartieri’). Questa particolare organizzazione permetteva il controllo totale dell’Impero da Cuzco, è a Cuzco esattamente che si trovano resti notevoli di questo edificio, che fu teatro di importanti cerimonie dei sovrani Inca: funerali incoronazioni, matrimoni. È lì che sono state conservate le loro mummie, seduti su troni dorati. Le sue grandi mura di pietra, in stile inca, misura 140 metri di lunghezza e 135 m di larghezza; Esso era riccamente decorato. I cronisti spagnoli hanno abbondantemente descritto le sue favolose ricchezze, fino a quando si sono sciolti o dispersi; il bordo del tempio, dalle pareti dipinte in blu, era ornato da un cornicione enorme d’oro, porte, altari, statue, erano decorato con piastre d’oro e d’argento, talvolta intarsiato con pietre preziose, che di giorno come la notte riflettevano la luce del giorno o quella delle torce. La porta del santuario fu adornata con motivi in oro e argento. Sopra l’altare, scintillava un grande disco d’oro che rappresentava il sole; dovuta alla sua posizione strategica, i raggi del sole nascente lo colpiscono e lo fanno brillare. All’arrivo degli spagnoli, le tavole d’oro che coprevano le pareti sono state strappate e le mummie degli antichi Incas profanate. Non rimasero che le fondamenta che, poco dopo, servirono come base per la costruzione della Chiesa e il convento di Santo Domingo.

Consigli

Cuzco è situato a una altitudine di 3.400 metri quindi tenete conto, che durante la notte fa freddo, ma nel corso della giornata, soprattutto da aprile a ottobre, c’è un sacco di sole così si dovrebbe stare attenti alle scottature. Occhiali da sole e protezione solare sono adatti.