Cachi, Salta, Argentina

Cachi è una piccola città nel nord-ovest dell'Argentina, situata nella Provincia di Salta, a un'altitudine di 2.280 metri, sulle rive del fiume Calchaqui. La città si trova in un ambiente montano dominato dalla vetta del Nevado Cachi che sale a 6.320 metri. Le montagne sono rosso, grigio, rosa e verde con tocchi di colori diversi seconda la posizione del sole e minerali che contengono; sembrano essere il lavoro di un artista ... Parte della città e' in stile coloniale, con case bianche costruite di argilla su una base in pietra, con tetti di paglia. Le finestre sono decorate con cancelli in ferro battuto. A vedere, la piazza centrale con i suoi due monumenti: la Chiesa di Cachi, stile ottocentesco in stile neogotico con alcune parti che sono state costruite in cactus, compreso il tetto, l'altare e confessionali e il Museo Archeologico Pio Pablo Diaz, sede di oltre 5.000 pezzi che vanno principalmente dal 800 aC al 1600 dC. La Piazza 9 di luglio, circondata da pietre che riproducono l'ancestrale centro di incontro dei Chicoanas (popolazione autoctona) con intrate con triple arcate.

Consigli Se vi piace assaggiare il cibo locale è molto buono, a cominciare con le empanadas di carne al taglio di coltello con grassa, fritte; un piacere totale, ma fate attenzione che scorre perché contengono succo. E’ possibile continuare con la humita, che e’ una crema di mais e ci sono anche empanadas ripieni con questo. Un’altra specialità della regione sono i tamales (una sorta di frittella coperto da una foglia di mais). Una visita al Museo Pio Pablo Diaz vale la pena perché si sarà in grado di vedere un corpo mummificato rivestito in pelle avvolto di paglia, legato con una corda fatta di fibre vegetali e lana; un simbolo del culto dei morti. Inoltre, costa solo pochi soldi. Se si rimane qualche giorni, visitare il parco Los Cardones. Questo e’ un luogo unico dove si trovano cactus giganti, ci sono anche alcuni che riescono ad alta 9 metri. Questo parco era sulla strada dei Incas per attraversare la valle boliviana alla terra argentina. Se vi piace un po’il turismo d’avventura, ma organizzato e sicuro, ci sono escursioni in una sorta di camion-pullman-vetrato, che permette di conoscere la regione con guide esperte. Potreste trovarvi improvvisamente tra le nuvole, circondato dalla natura e paesaggi incantevole.

 

Papudo, Petorca, Cili

Papudo è un comune cileno in provincia di Petorca, a 175 km da Santiago e 98 km a nord di Valparaiso. Il suo capoluogo è la località con lo stesso nome, che ha 2 spiagge per fare il bagno, Spiaggia Grande e Spiaggia Piccola, e altri più distanti come Lilen, Playillas e Salinas Puyally. Ci sono anche diversi sentieri per escursioni a piedi o a cavallo e osservare la flora e la fauna, come il sentiero del francese, il sentieri di Maqui e il del Tigro. Il sito offre molte attività fuori di godersi la spiaggia e sole, è anche possibile di fare escursioni a piedi, a cavallo, spedizioni subacquee, surf, mountain bike, ecc C’è una bella passeggiata pedonale lungo la spiaggia chiamata Il terrazo che va dalla grotta della Vergine al viale Glorias Navales. Da vedere: lo Chalet Recart, la chiesa di Nostra Signora della Misericordia, il tempio di San Pietro Pescatore, la grotta dei pirati, il parco Pullaly, tra gli altri.

Consigli

Una bella escursione da fare è andare in giro la baia in barca, a circa 40 minuti e copre luoghi che sono una grande attrazione turistica, come la Punta Pite e l’isola di lupi, dove si possono vedere la vita marina in tutto il suo splendore, con importanti colonie di pinguini di Humboldt, cormorani, pellicani, ecc. Le barche partono dal molo municipale ed i biglietti possono essere acquistati presso il banco informazioni turistiche presso la Piccola Spiaggia e anche sul molo.
Ci sono due fiere di artigianato dove gli abitanti offrono i loro mestieri, una si trova sul lungomare dalla Spiaggia Grande, l’altro sulla Piazza di Arma.
Se vi piace il pesce e frutti di mare, Papudo è un buon posto per mangiare molto fresco nei vari ristoranti della zona.
Se siete in visita nel mese di febbraio, si sarà in grado di partecipare al Festival di integrazione che riunisce centinaia di espositori provenienti dall’America latina.

Mendoza, Mendoza, Argentina

Mendoza è una città dell’Argentina. È il capoluogo della provincia di Mendoza, la quarta più grande area urbana in Argentina. È situato ai piedi delle Ande, più vicino al Cile che a Buenos Aires. Meglio conosciuto per i suoi vigneti tutt’intorno, ma anche una meta per tutti gli sport (sci, arrampicata, trekking…) sulle Ande.

La città di Mendoza è situata in una delle più bella oasi creata dal’ uomo. I 500 km degli irrigazione  di canali che attraversano la città danno vita a fitti boschi e splendide aree verdi. La città è il centro amministrativo, commerciale e culturale della provincia. Mendoza offre varie forme di ricreazione: cinema, teatri, musei, gallerie di arte, discoteche e un commercio dinamico. Troverete anche un gran numero di ottimi ristoranti che servono carne tipica dell’Argentina ai più sofisticati piatti della cucina internazionale, pub, sale da tè e caffè.

Consigli

Mendoza è una delle migliori combinazioni; vigneti, paesaggi maestosi e soleggiati. Questo è il cuore della viticoltura dell’Argentina. A Mendoza, le regioni di Luján e Maipú hanno un sacco di aziende vinicole che sviluppano i migliori Malbec del mondo, offrono una gamma di attività per conoscere la viticoltura locale, degustare i famosi vini e conoscere i suoi produttori, il tutto accompagnato da un’ottima cucina regionale e internazionale.

Non perdetevi le Terme, non lontano da Mendoza, diversi alberghi offrono piscine in pietra che catturano le sorgenti naturali di acque calde tra 25 e 30 gradi centigradi, garantiscono relax.