Ko Lanta, Krabi, Thailandia

Ko Lanta è un’isola nel sud della costa di Andamane in Thailandia nella provincia di Krabi, noto per la sua immersioni e lunghe spiagge bianche. Si trova circa 70 km dalla città di Krabi. Ha 6 km di largo e 30 km di lunghezza, ci sono 9 spiagge da nord a sud lungo la costa; le costole hanno più di 70 piccole isole e molte foreste, barriere coralline e vita sottomarina. Popolare con i turisti che cercano una vacanza lontano delle feste, le spiagge non sono mai piene. C’è una strada asfaltata lungo le spiagge della parte settentrionale dell’isola quasi fino alla punta meridionale. Gli ultimi 8 km che portano alla sede del Parco Nazionale di Mu Ko Lanta del sud sono abbastanza collinare. Il paesaggio è dominato da una serie di montagne coperte di foresta vergine. Da gennaio ad aprile è la stagione calda e da maggio a dicembre è la stagione delle piogge. Il mare rimane a 29 ° C durante tutto l’anno. Gli aeroporti più vicini sono Phuket, Krabi e Trang. Ko Lanta non ha strade che collegano direttamente alla terra, ma è servito da traghetti.

Consigli

Il periodo migliore per visitare Ko Lanta è tra novembre e aprile, il clima della regione è più fresco del solito.
Si può facilmente arrivare a Krabi o Trang perché c’è una strada di collegamento direta e dopo la barca. Hai anche un trasferimento espresso; è una combinazione di minivan e motoscafo dagli aeroporti di Krabi o Phuket.
Le imprese private dell’isola offrono servizi in barca a molte destinazioni. I biglietti possono essere prenotati in anticipo on-line.
Se si desidera, è possibile noleggiare una moto per visitare l’isola.

Invalid Displayed Gallery

Shanghai, Cina

Shanghai è una delle città più popolose della Cina e una delle più grandi megalopoli del mondo, con oltre 23,5 milioni di abitanti. Si trova sul fiume Huangpu presso la foce del fiume Yangtze, a est della Cina e si compone di 2 parti, Puxi e Pudong (che significano rispettivamente ad ovest e ad est di Pu). La città si sviluppò in un primo momento esclusivamente a Puxi, ma a partire dal 1990, Pudong è diventata una zona di costruzione ad alta tecnologia in cui le imprese e gli altri grattacieli si moltiplicano grazie alla spinta del governo. Nanjing Avenue (cinque chilometri) è considerato il vero centro di Shanghai. Il paesaggio urbano sta cambiando rapidamente negli ultimi anni. Interi quartieri, come Dun Hui Fang, sono rase per essere ricostruito. È noto anche come la Perla d’Oriente e sta diventando il centro finanziario della Cina, grazie al quartiere Lujiazui. La città è stata a lungo uno dei principali centri di produzione tessile della Cina. Altri importanti settori manifatturieri sono la fabbricazione di prodotti chimici e farmaceutici, veicoli, macchinari, acciaio, carta, prodotti per la stampa, impianti elettrici ed elettronici e le attrezzature come computer, radio e telecamere. O sviluppo immobiliare è in costante crescita, hanno attualmente 5.000 torri, 120 grattacieli più ogni anno, e 20.000 cantieri permanenti. Da vedere: il Museo di Shanghai, il Teatro dell’Opera, il Museo della Pianificazione urbana, Yuyuan Garden, il Bund (da dove si può vedere il quartiere degli affari di Pudong con i più alti raschietti cieli, il Oriental Pearl, la Torre Jin Mao, il World Financial Center, la Torre di Shanghai), il Tempio del Buddha di Giada, il Tempio Jing’an, la Cattedrale di Sant’Ignazio, il Ponte Lupu, tra gli altri.

Consigli

La città conta con 12 linee della metropolitana, diverse stazioni ferroviarie, ma il trasporto più utilizzato è il taxi.
C’è una linea Transrapid (treno a levitazione magnetica) che collega la città al nuovo aeroporto internazionale di Pudong.
Se vi piacciono i musei, visitare il Museo di Urbanistica su Piazza del Popolo, dove troverete un modello gigante della città che permette di godere dello sviluppo immobiliare.
È possibile fare una gita in barca sul Huangpu ed avere una bella vista della città.
Se vi piace lo shopping visitate la via pedonale de Nanjing East.
È inoltre possibile visitare il mercatino dell’antiquariato con il suo famoso mercato degli uccelli.

Invalid Displayed Gallery

Ko Lipe, Adang-Rawi, Thailandia

Koh Lipe o Ko Lipe è una piccola isola dell’arcipelago Adang-Rawi del Mare delle Andamane, Thailandia meridionale. Il nome thailandese si traduce come ‘isola carta’. L’isola si trova al confine del Parco Nazionale di Tarutao, immediatamente a sud delle isole più grandi Koh Adang e Koh Rawi, 50 km da Koh Tarutao. La popolazione originaria dell’isola è costituito dal Chao Leh, chiamato anche zingari del mare che vivono ancora sull’isola. Hanno la pelle scura e sono molto tipici. Spesso vivono in modo rudimentale nel centro dell’isola. Troviamo tre spiagge principali: Sunset Beach, Sunrise Beach e Spiaggia di Pattaya. Con le sue acque limpide e tranquille, il 25% delle specie di pesci tropicali del mondo sono nella regione, ci sono ampie varietà di pesci nel corallo a pochi metri di profondità in prossimità delle spiagge. Per lungo tempo, solo pochi turisti avventurosi è venuto per l’isola. Oggi, il turismo sta diventando un turismo di massa che minaccia la zona e assume costruzioni turistiche e progetti.

Consigli

L’isola è raggiungibile solo con il traghetto da Langkawi Pulau o di Pak Bara. Non vi è nessun molo, il traghetto getta l’ancora nei pressi delle spiagge e se deve raggiungere la costa a piedi o in barca lunga.
Sull’isola non ci sono automobili e gli unici mezzi di trasporto sono a piedi e moto-taxi. Poiché l’isola è piccola, è possibile camminare a piedi in poco più di un’ora.
Se vi piacciono le immersioni, ci sono diversi siti e negozi di immersione e persone che organizzano escursioni in barca.

Invalid Displayed Gallery