Phuket, Thailandia

L’isola di Phuket è la più grande isola thailandese nel Mare delle Andamane. Si tratta di un vero e proprio paradiso lunga 50 km e larga 20 km. È molto montagnosa, soprattutto in Occidente, con montagna allineati da nord a sud. Queste montagne formano l’estremità meridionale di una catena che si estende oltre 440 km nel istmo di Kra e culmina a 1138 metri in Khao Phra Mi. La massima elevazione sull’isola stessa fa tuttavia, che 529 m sul livello del mare, al Mai Tha Sip Song. Circa il 70% dell’isola è coperta da foresta. La costa occidentale ha diverse spiagge di sabbia. Il punto più meridionale dell’isola è Laem Promthep, un punto di vista popolare per i suoi tramonti. La zona turistica principale dell’isola è la spiaggia di Patong, che ha anche la maggior parte della sua vita notturna ed è il centro dello shopping a buon prezzo. Altre famose spiagge sono Karon, Kata, Nai Harn e Bang Tao.

Consigli

Phuket, Phang Nga e le vicine isole Phi Phi sono alcuni dei paesaggi più mozzafiato del sud-est asiatico. Fate un viaggio alla loro scoperta, approfittando della possibilità di snorkeling, canoa o la pesca. Prendere un motoscafo per le isole, partecipate in una partita a golf o fate una formazione di buceo.

Per i bambini, c’è mini golf, bowling, escursioni con gli elefanti o il parco di divertimenti Tiger Kindgom.

Si può anche far parte di un circuito di ecoturismo, con escursioni a piedi o in kayak, nei parchi nazionali.

Per coloro che amano la vita notturna, ci sono cabaret, discoteche, bar e molti ristoranti.

 

Giardino Kawachi Fuji, Kitakyushu, Giappone

Situato nella città di  Kitakyushu, Giappone, come preso direttamente dalla matrice impressionistica, il giardino di Kawachi Fuji ha centinaia di glicine, piante con fiore color pastello che hanno 20 diverse specie. L’attrazione principale del giardino è il tunnel di glicine che permette ai visitatori di camminare nel tunnel di colori incantevoli.

Consigli

Situato a circa sei ore da Tokyo, il periodo migliore per visitare è da fine aprile a metà maggio, con un picco di fioritura alla fine di aprile.Come il giardino è privato, dovete pagare un’intrata.

Per fare come i giapponese dovete soggiornare in uno degli ostelli in prossimità del giardino.

 

Invalid Displayed Gallery

Laos

Il Laos è un paese senza sbocco sul mare nel Sudest asiatico limitando con la Thailandia, Birmania, Cambogia, Vietnam e Cina. Montagne e altipiani occupano oltre il 70% del territorio nazionale; la foresta copre il 44% del paese. Laos se ha aperto nel 1986 nel ‘nuovo meccanismo economico’ e molti altri paesi hanno iniziato a investire nel paese, ma gli investimenti esteri rimane modesto e sono principalmente nel settore del turismo (alberghi, ristoranti, servizi), ma lui continua ad essere il uno dei paesi più poveri del mondo. Il settore agricolo è il più importante; ci sono riso, mais, amido, caffè, arachidi, cotone e tabacco. La sua apertura al turismo è piuttosto recente (1990). Vientiane, la capitale, ha molti templi da visitare e si può visitare noleggiando una moto o in bicicletta; si può anche fare una passeggiata lungo il Mekong. Un altro modo per conoscere il paese è in una visita guidata in barca attraverso il Mekong. È inoltre possibile godere più facilmente altri villaggi e aree di interesse. Un’altra bella città da visitare è Luang Prabang, che è stata la città reale; troverete templi interessanti.

Consigli

La stagione delle piogge va da maggio a settembre, ma cercare di evitare di visitare durante i mesi di ottobre e novembre anche perché possono essere piovoso e avere code di tifoni.

Invalid Displayed Gallery