Petra, Giordania, Medio Oriente, Asia

Petra, nome semitico o Raqmu o Rekem, è una città pre-islamico nabatea di presente Giordania si trova a Wadi Rum, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Situato a metà strada tra il Golfo di Aqaba e il Mar Morto, a 3 ore di macchina da Amman, la capitale giordana. Fondata nei tempi antichi, verso la fine del VIIIᵉ secolo AC per gli Edomiti, occupato nel secolo VI dai Nabatei che hanno approfittato della sua posizione sulla via carovaniera per il trasporto di incenso, spezie e altri beni di valore tra Egitto, Siria, Arabia meridionale e il Mediterraneo, purtroppo, due secoli dopo, è stato visto nel progressivo abbandono da parte dei suoi abitanti a causa di terremoti e cambiamenti di rotte commerciali. Nel 1812, l’esploratore svizzero Jean Louis Burckhardt riscoprì il sito. Nel 1830, il sito è diventato un luogo da visitare per ulteriori pellegrinaggi religiosi e fonte di profitti per molti capi di tribù vicine.
I numerosi edifici, tra cui le facciate monumentali sono direttamente scavate nella roccia, ne fanno un insieme monumentale e unico, è circondato da un Parco Archeologico Nazionale.
La situazione di Petra, nascosta tra le rocce e pareti scoscese con un rifornimento idrico sicuro lo rende un luogo ideale per lo sviluppo di una città prospera. Il luogo è accessibile solo da uno stretto sentiero di montagna da nord-ovest o da est attraverso un canyon di lunga circa 1,5 km e fino a 200 metri di profondità, il Siq, accesso principale, nel punto più stretto, largo solo due metri. Strutture di raccolta e distribuzione dell’acqua per immagazzinare e trasportore acqua superando il terreno ripido sono ancora oggi visibili.
Il turismo ha iniziato dopo la seconda guerra mondiale, nel passato, la città era accessibile solo ai turisti e ai ricercatori, accompagnati da guide locali e scorte armate. I nomadi Bedul vivono nelle rovine di Petra fino al 1980; ora sono guide turistiche o commercianti stabiliti intorno. Ma, purtroppo, il settore del turismo dipende dalla stabilità economica e politica della regione.

 
Consigli

 
Prima della partenza ottenere il visto turistico richiesto presso l’ambasciata o il consolato o all’arrivo all’aeroporto di Amman (si deve pagare in valuta locale)
Hai un po ‘di più di venti hotel tra cui scegliere per la vostra visita .
L’ingresso al sito è pagato. Una visita notturna di Petra sotto le luce è possibile per scoprire la città da un altro angolo .
L’UNESCO e le autorità sconsigliano non prendere gli animali offerti per passeggiare sul sito perché il polvere sollevate dagli animali é incrostato nelle crepe e nelle fessure del Siq e le rovine, danneggiandoli.

Wuzhen, Cina

Wuzhen è una piccola città cinese sul Canal Grande, a sud della foce del fiume Yangtze, vicino alla città di Tongxiang (17 km) a nord della provincia di Zhejiang; a 80 km dalla città di Suzhou e Hangzhou, a 140 chilometri da Shanghai. È un di sei più grandi città vecchia del sud della Cina, una città d’acqua tipica con una storia di oltre 6000 anni. La città è interamente costruita intorno canali. Ci sono poco più di 60.000 abitanti, ma solo 12.000 sono residenti. Il fiume lega tutte le strade insieme. Flussi e le strade sono ben collegati, le case sono costruite sulle rive del fiume. L’economia si basa principalmente su artigianato, come la tessitura, scultura in legno o riso distillazione del vino. L’attività turistica è recente, e gli ospiti sono ancora prevalentemente cinese. Ci sono antichi ponti in pietra, sentieri di pietra e sculture in legno.

Consigli

È possibile visitare la città in barca o a piedi. Primavera e autunno sono le stagioni migliori. Piove molto in primavera e in estate, il tifone è comune. Durante il giorno, la mattina presto e la sera sono il miglior momento per la visita.
Troverete ostelli alloggio, varie e speciale. In alcuni posti si può cucinare da soli, in altri si possono gustare piatti speciali preparate per la famiglia.

Burj Khalifa, Dubai, Emirati Arabi Uniti

Burj Khalifa è la torre più alta del mondo e la struttura più alta mai costruita, che si trova a Dubai, Emirati Arabi Uniti ed è il centro di un nuovo quartiero, Downtown Burj Khalifa. Questo progetto immobiliare si estende su 2 chilometri quadrati. E’ stato inaugurato il 4 gennaio 2010 in onore del emiro di Abu Dhabi. Il grattacielo misura 828 metri di altezza e ha 160 piani abitabili, con gli architetti Adrian Smith e Bill Baker, incaricati del progetto principale. Nella troviamo appartamenti residenziali, uffici e l’Armani Hotel, un albergo di lusso che fa parte della società Giorgio Armani S.P.A. da Milano; l’hotel dispone di cinque ristoranti e una spa. Ci sono otto scale mobili e cinquantasette impianti di risalita, tra cui l’ascensore più veloce che può arrivare a 40km / h. C’è anche un grande negozio di souvenir. Troverete le immagini del edificio con informazioni interessanti in tutte le sue mura.

Consigli

È possibile acquistare i biglietti per visitare il loro sito; bambini sotto i 4 anni non pagano e si dispone di due opzioni; durante il giorno si può salire al 124° piano e dopo le 18:00, è possibile visitare il 124° piano se il 148°. E’ un luogo privilegiato per vedere il tramonto.
Non abbiate paura, la salita o la discesa sono in solo 1 minuto e non si sente niente.
Ricordatevi di portare la macchina fotografica, perché la vista dall’alto è magnifica !!!