Galeries Lafayette Haussmann, Parigi, Francia

I grandi magazzini Galeries Lafayette Haussmann sono a Parigi sul Boulevard Haussmann nel nono Nel 1894, i cugini Théophile Bader e Alphonse Kahn hanno aperto le Galeries Lafayette, un negozio di quartiere e appartiene alla filiale di Galeries Lafayette / Nouvelles Galeries Lafayette Gruppo Galeries. novità e chi ha attirato subito i dipendenti degli uffici e la piccola e medie borghesia e dopo due anni, e a traverso del tempo, il commercio se è ingrandito tranquillamente. Nel 1912 il nuovo negozio è stato inaugurato con la cupola in stile Art Nouveau, in vetro e coronato da dieci pilastri di cemento con il suo culmine che si trova a 43 metri dal suolo. Contò con 5 piani con balconi, 96 raggi, una sala da tè, un parrucchiere e una biblioteca. Si compone di fasci di dieci vetrate, racchiuso in un telaio metallico riccamente intagliato con motivi floreali e ha un terrazzo dove si può vedere Parigi e la Torre Eiffel. Le finestre sono tutti importanti per creare agli clienti la voglia di comprare. Nel 1958, il negozio lancia ‘il 3j’, che è una vendita a prezzi eccezionalmente bassi per tre giorni che persiste ancora oggi. Attualmente, troviamo un sacco di marche di prestigio, una superficie di 3.000 metri quadrati dedicati alla vendita di scarpe, una vasta area dedicata ai profumi e prodotti di bellezza, una grande cantina e un negozio che attira i clienti da tutti il mondo essendo i cinese, i primi acquirenti di tutto il mondo, per questo ci sono personale specializzato che parla cantonese e mandarino e conta con una sezione che accoglie gli altri visitatori asiatici, con personale che parla diverse lingue (thai, giapponese, ecc ). In totale ci sono 5 altri negozi in tutto il mondo: Casablanca, Dubai, Berlino, Jakarta e il Giappone.

Consigli

Diverse stazioni della metropolitana sono nelle vicinanze delle gallerie : Chaussée d’Antin-Lafayette, Auber e Havre-Caumartin.
Anche se non vi piace molto lo shopping, una visita vale la pena per guardare la splendida struttura dell’edificio.

 

Invalid Displayed Gallery

Chez Ali, Marrakech, Marocco

Chez Ali è un complesso turistico nel cuore della Palmeraie di Marrakech, dove è possibile partecipare a una cena-spettacolo, conosciuta come la ‘Fantasia di Marrakech’. L’atmosfera è calda, si può sentire come in una serata di mille e una notte, sotto le tende berbere decorate con tappeti; ospitato con la fantasia; degustando i deliziosi piatti della regione. La mostra comprende musica folk, ballerini, acrobati, maghi, fuochi d’artificio … Lo spettacolo dopo cena è fuori a celo aperto. Il transporto dal vostro hotel o riad è incluso con il suo biglietto.

Consigli

Se non si desidera partecipare alla cena, vi è la possibilità di pagare solo per lo spettacolo. Si può ancora arrivare un’ora prima di visitare il luogo che comprende la grotta di Ali Baba, il museo con la storia del luogo e del suo proprietario e le tende berbere.
I bambini sotto i 6 anni non pagano.
Lo spettacolo si svolge al buio con pochissima luce, quindi non è molto buono per le foto e avete bisogno di una buona camera.

Invalid Displayed Gallery

I giardini di Aranjuez, sud di Madrid, Spagna

I giardini di Aranjuez, che si trovano nella fertile pianura del Tago al sud di Madrid (entro un’ora), è uno spazio dove la natura si fonde con l’arte; località di re e fonte di ispirazione per molti artisti, ci sono fontane, sculture e alberi secolari. È stato qui che ha camminato la monarchia e la corte spagnola nei secoli XVII e XVIII. I giardini circondano il Palazzo Reale. I più noti sono i giardini del Principe, de l’isola e di Parterre. Il maestro Joaquín Rodrigo è stato in grado di interpretare questo posto nel suo famoso Concerto di Aranjuez. Il giardino dell’isola è considerato il più importante e caratteristico del tempo della Casa d’Austria (XVI secolo) ed è circondato dalle acque del Tago. Ci sono ninfe di marmo bianco che adornano la scalinata che fornisce l’accesso al frutteto dove la regina Isabella II usava fare una passeggiata. I sentieri sono disegnati in una griglia e si può sentire l’odore di bosso, mentre se passa attraverso di loro. Ci sono anche piccole cascate. Il giardino del Paterre davanti alla facciata del palazzo, presenta percorsi delimitati da siepi, tagliati a seguito di un equilibrio geometrico (come i giardini francesi del tempo). Due grandi fontane si trovano lì, quella di Ercole e quella di Ceres e anche vasi di marmo con fiori colorati. Il giardino del Principe, progettato in stile inglese, ha quasi 150 ettari; in precedenza, questi immensi spazi sono stati dedicati a battute di caccia. Una grande varietà di alberi, monumenti, laghetti e fontane ci si trovano.

Consigli

Se si visita il giardino tra maggio e ottobre potrete fare a bordo del treno di fragole; questa è una antiga ferroviaria.

Invalid Displayed Gallery