Tempio del sole, Cuzco, Perù

Il tempio del sole o Coricancha (recinzione d’oro in quechua), era il luogo più sacro dell’Impero degli Incas. E ‘dal Coricancha che brillava il sistema di Ceques, costituito da linee immaginarie quarantuno, lungo il quale sono disposti 328 huacas (edifici), sparsi da una parte e l’altra di Tahuantinsuyu (il nome che gli incas diedero al loro impero, significa ‘la terra dei quattro quartieri’). Questa particolare organizzazione permetteva il controllo totale dell’Impero da Cuzco, è a Cuzco esattamente che si trovano resti notevoli di questo edificio, che fu teatro di importanti cerimonie dei sovrani Inca: funerali incoronazioni, matrimoni. È lì che sono state conservate le loro mummie, seduti su troni dorati. Le sue grandi mura di pietra, in stile inca, misura 140 metri di lunghezza e 135 m di larghezza; Esso era riccamente decorato. I cronisti spagnoli hanno abbondantemente descritto le sue favolose ricchezze, fino a quando si sono sciolti o dispersi; il bordo del tempio, dalle pareti dipinte in blu, era ornato da un cornicione enorme d’oro, porte, altari, statue, erano decorato con piastre d’oro e d’argento, talvolta intarsiato con pietre preziose, che di giorno come la notte riflettevano la luce del giorno o quella delle torce. La porta del santuario fu adornata con motivi in oro e argento. Sopra l’altare, scintillava un grande disco d’oro che rappresentava il sole; dovuta alla sua posizione strategica, i raggi del sole nascente lo colpiscono e lo fanno brillare. All’arrivo degli spagnoli, le tavole d’oro che coprevano le pareti sono state strappate e le mummie degli antichi Incas profanate. Non rimasero che le fondamenta che, poco dopo, servirono come base per la costruzione della Chiesa e il convento di Santo Domingo.

Consigli

Cuzco è situato a una altitudine di 3.400 metri quindi tenete conto, che durante la notte fa freddo, ma nel corso della giornata, soprattutto da aprile a ottobre, c’è un sacco di sole così si dovrebbe stare attenti alle scottature. Occhiali da sole e protezione solare sono adatti.

Prigione di Alcatraz, San Francisco, California, Stati Uniti

La prigione di Alcatraz si trova sull ‘isola dello stesso nome, nella baia di San Francisco 2,4 km dalla costa di San Francisco, in California, nell’ovest degli Stati Uniti. Sull’isola c’erano fortificazioni con armamenti, dopo la guerra civile, i progressi tecnologici resero obsolete fortificazioni e gli armamenti. I cannoni sono state eliminate. Nel 1868, dopo uno sviluppo, Alcatraz ufficialmente è diventato un luogo di detenzione per prigionieri militari. Dopo il terremoto di San Francisco 1906 ed l’incendio che ne seguì, i detenuti civili sono stati trasferiti ad Alcatraz. L’Isolamento, le acque fredde e le violente correnti del Golden Gate erano un posto da cui i prigionieri avrebbero dovuto non poter facilmente sfuggire. Nel 1909 iniziò la costruzione da parte di militari prigionieri di un grande blocco di cemento che comprendeva 600 celle, cucina, refettorio, infermeria e uffici, completato nel 1912 blocco divenne noto il soprannome di ‘The Rock’. Nel 1934, il governo ha deciso di rendere il carcere federale di Alcatraz uno stabilimento modello, offrendo massima sicurezza per evitare fughe e dando pochi privilegi ai detenuti che non potevano negoziare le loro condizioni di detenzione. Il 21 marzo 1963, il procuratore generale degli Stati Uniti Robert Kennedy ha deciso la chiusura per via dei costi di gestione troppo alti. Il governo federale, infine, ritenuto che fosse più economico costruire un carcere più moderno che ristrutturare Alcatraz per mantenerlo in servizio. Alcatraz ha ospitato i detenuti più pericolosi del paese: Al Capone, George ‘Machine Gun’ Kelly, Alvin Karpis, Robert Stroud e Arthur Barker ‘Doc’. Più di 1,576 prigionieri che passarono da Alcatraz erano detenuti perché avevano rifiutato di rispettare le regole nelle altre prigioni federali, erano stati considerati violenti o erano ad alto rischio di fuga. I prigionieri avevano appena 4 diritti: mangiare, essere vestito, essere al riparo e ricevere assistenza medica in caso di bisogno e avevano il diritto di lavorare, corrispondere con il mondo esterno e ricevere visite. La prigione aveva una biblioteca e anche organizzava attività come pittura e musica. Durante il fine settimana i detenuti potevano giocare un paio d’ore a baseball o softball. Durante la sua esistenza, 36 detenuti tentato la fuga durante 14 diversi tentativi. C’erano solo 3 di loro che non sono mai stati trovati, ma si pensa che annegarono.
Alcatraz è visitato da più di 1 milione di persone all’anno.

Consigli

L’unico modo per arrivarci è prendere il traghetto da San Francisco. Partenze iniziano alle 09.00 ogni mattina ed è consigliabile effettuare una prenotazione durante la stagione estiva. La visita è gratuita e il prezzo della traversata inclusa un’audio guida. Sono necessarie tra le 2 e le 3 ore per la visita. Non c’è nessuna possibilità di dormire in loco, o acquistare cibo.
Se ti piace la foto, è possibile ottenere splendide viste della città di San Francisco, la baia e il Golden Gate Bridge dall’isola.

Paestum, Campania, Italia

Paestum è il nome di un sito archeologico situato nel comune di Capaccio-Paestum, Campania, Italia meridionale, precedentemente chiamato Poseidonia, il nome di una città della Magna Grecia. Ci sono tre templi dorici greci e un museo e formano parte del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Dicono che la città greca fu costruita alla fine del VII secolo aC. dai Sybaris greco (ora di Calabria). La città passò da diverse mano nel corso dei secoli ed è stata abbandonata (per causa della malaria) nel XI secolo e gli abitanti fondarono la città di Capaccio un po’ più lontano da lì. Ci sono importanti monumenti di epoca greca e romana; oltre i tre templi, ci sono anche un piccolo anfiteatro romano e un tempietto funerario. Le mura della città (lunga 4.7 km) sono ben conservate e ci sono quattro porte romane. Potete vedere il primo tempio di Hera (la moglie di Zeus) o la Basilica (chiamata così perché sembrava piuttosto una sala di riunioni pubblica più che un edificio religioso). Il tempio misura 24,35 m x 54m ed ha 9 colonne sulla fronte e 18 sui lati con una decorazione vegetale sul collo dei capitelli, con foglie, rosette e fiori di loto. Il secondo tempio di Hera o Poseidon è conservato abbastanza bene e sembra essere stato ispirato dal tempio di Zeus a Olimpia. La presenza di due templi adiacenti alla stessa divinità, tuttavia, rimane inspiegabile. Il terzo tempio di Atena o Cerere è più piccolo degli altri e c’erano tre tombe medievali nel seminterrato che suggeriscono la conversione del tempio in chiesa cristiana. Il museo ha una vasta collezione di antichità greche del sud Italia, corredi funerari, numerosi vasi, armi e affreschi fatte nelle necropoli greca e lucane vicino a Paestum.

Consigli

Se si tratta di una giornata calda non dimenticate di portare una bottiglia d’acqua, occhiali da sole e scarpe comode.
Si può rimanere vicino al sito, ci sono diversi alberghi e si può godere contemporaneamente di viaggiare nella regione e visitare le splendide spiagge vicine. Si tratta di una zona con un sacco di posti interessanti da vedere. Idealmente, noleggiate un auto e andate scoprire la regione: Salerno, Amalfi, Positano, Napoli, Pompei, Agropoli, Capri e tanti altri luoghi belli vi aspettano.