Il Blue Hole, St. Ann and St. Mary, Giamaica

Il Blue Hole è un luogo nascosto tra le montagne con cascate e piscine naturali, al confine tra le parrocchie di St. Ann e St. Mary, a circa 25 minuti dalla città di Ocho Rios, in Giamaica. Puoi trovare due sezioni; il Blue Hole principale e la cascata di circa 20 piedi di altezza. Troverai un sentiero lungo il fiume e potrai camminare dall’uno all’altro. Puoi saltare nel Blue Hole o semplicemente andare in giro se preferisci; l’unica cosa è che devi stare molto attento perché le rocce potrebbero essere molto scivolose. La cosa migliore da fare, specialmente se sei lì per la prima volta, è assumere una guida, lui potrebbe dirti dove è meglio camminare o saltare. Ricorda che sei in un posto che non è ancora troppo commercializzato e non c’è nessun primo soccorso medico nelle vicinanze se ti succede qualcosa. D’altra parte, la cosa buona è che stai davvero visitando un posto nella natura.

Consigli

Il sito è aperto dalle 8:00 alle 17:00.

Devi pagare l’ingresso (15,00 U$) e fornire del denaro extra per il suggerimento della guida. Se stai andando con un gruppo di 10 persone o più, puoi negoziare il prezzo dell’ingresso.

Non dimenticare di portare le scarpe da acqua, il costume da bagno, un asciugamano e una fotocamera impermeabile.

Se ti senti avventuroso, c’è uno swing Tarzan che puoi usare per saltare nel buco.

Cerca di non visitare il luogo quando le navi da crociera sono ormeggiate a Ocho Rios, starai meglio quando ci sono poche persone che visitano.

 

Vulcano Arenal, Alajuela, Costa Rica

Arenal è un vulcano giovane in Costa Rica; la sua prima eruzione è avvenuta ci sono 7.000 anni; con una forma conica quasi simmetrica. E’ stato in eruzione dal 1968 fino al 2010. Si trova nel nord-ovest del paese, nella parte occidentale della provincia di Alajuela, 90 km a nord-ovest della capitale San José. È circondato dalla catena montuosa centrale, ma è parte della Cordillera de Tilarán, vicino al vulcano di Chato e al lago artificiale Arenal. La Fortuna e La Palma sono le città più vicine. Ha 1720 m di altitudine. Ha 5 crateri.

Consigli

Ci sono diversi alberghi della zona e il vulcano è facilmente visibile da questi posizioni tempo permettendo perché molto spesso il vulcano è sotto le nuvole.
Ci sono bagni d’acqua calda nella regione aperti anche di sera, offrono anche servizio di ristorante, ma non si è costretti a mangiare sul posto.
Hai anche ponti sospesi ideali da visitare in un escursione di un giorno. Se si pensa di camminare e penetrare nella natura, si può fare con una guida perché ci sono luoghi che potrebbero essere pericolosi se non conoscete bene la zona e si chiede una condizione fisica importante.

 

Vulcano Irazu, Cartago, Costa Rica

Il Irazu è uno stratovulcano attivo che si trova nella ‘Cordillera Central volcánica’, in Costa Rica. È un picco di 3.432 metri. Si trova all’interno del parco nazionale dello stesso nome a una trentina di chilometri da San Rafael de Oreamuno, in provincia di Cartago. A volte è chiamato il vulcano gemello del Turrialba perché poggiano sulla stessa base. Il cratere ospita un lago acido. L’area intra-cratere è costituita da tre strutture principali: la parte attiva con un diametro di 1 km e una profondità di 180 m che ospita un lago colorato; il cratere Diego de la Haya Fernández (inattivo) che si trova a nord della caldera con una profondità di 80 metri e di lato una grande struttura semi-planare che corrisponde ai resti di una vecchia terrazza chiamata Playa Hermosa e dopo si trovano resti di un bordo di un’antica caldera. Al nord-est del cratere principale sono colate di lava e a sud della vetta principale si trova un cono piroclastico del Monte Noche Buena, il Monte Pasqui e il Monte Guardián. L’ultima eruzione è avvenuta en1963 ma frequenti terremoti indicano che il magma è ancora in movimento sotto il vulcano. C’è anche un campo fumarole che se mantiene attivo all’ovest nella parete esterna del cratere principale.

Consigli

Si può salire fino alla cima del vulcano in auto o in autobus; ci vorranno 1 ora a 1 ora e 30 minuti da San José. L’unico problema è che lo strato di nubi comincia ad addensarsi intorno alle 10:00, quindi deve venire al più presto possibile; il parco apre alle 8:00. Per contro, c’è solo un autobus che parte di San Jose alle 8:00 per arrivare al vertice alle 9h30-10h00 e con partenza alle 12:30. In alto, la temperatura scende molto e di solito c’è un vento forte, nebbia fitta e una piccola pioggia fredda, allora è meglio portare un abbigliamento caldo e impermeabile, se possibile. Non vi è alcun alloggio o campeggio nel parco, solo un piccolo centro di accoglienza dove si può avere un caffè per riscaldarsi dopo la visita e servizi igienici. La stagione migliore per visitare è la stagione secca, tra gennaio e aprile. Se possibile non andare nei fine settimana o nei giorni festivi per poter visitare fuori dalla folla. A causa dell’altitudine, si può sentire che vi manca un po’ di ossigeno, mantenere la calma perché questo è normale.