Baiona, Pontevedra, Spagna

Baiona è  una città e porto nella provincia di Pontevedra, sull’Oceano Atlantico al nord-ovest della Spagna. Ci sono 3 modi per entrare nel centro storico, per la Piazza Santa Liberata, per la Piazza di Padre Fernando o per il Calvario della Trinità. Le sue strade sono strette con diversi ristoranti sotto i portici, piccoli hotel di charme, numerose fontane e chiese da visitare. Da vedere: il porto di Baiona con una replica di La Pinta (la barca di Martín Alonso Pinzon), il Municipio, la spiaggia Ribera, le mura del castello di Monterreal, il antico tempio collegiale (stile romanico con la transizione al gotico, costruito nella seconda metà del XIII secolo); il monumento della Santa Trinità (una croce monumentale del XIV secolo); l’immagine della Vergine delle rocce, alto 15 metri, in piedi sul monte Samson (aperto nel 1930), tra gli altri. Il Castello Monterreal e’ attualmente un Parador Nazionale.

Consigli

Il primo fine settimana di marzo viene tenuta una festa medievale chiamata Il Arrivo, nel centro storico, per commemorare il momento storico del 1493 quando Martin Alonso Pinzon era venuto con la notizia della scoperta dell’America.

Budapest, Ungheria

Budapest è la città più grande e la capitale dell’Ungheria e il Danubio la taglia in due. La città attuale fu creata nel 1873 dalla fusione di Buda, Pest e Obuda. Viene spesso chiamata la Perla del Danubio ed è considerata una delle più belle città europee con il quartiere del Castello di Buda, il viale Andrassy e il Metropolitan Millenario, patrimonio mondiale dell’UNESCO. È una città con molti teatri, cinema, musei, molti dei quali sono in edifici storici come il Museo delle Arti Decorative in un edificio della Secessione o la Galleria Nazionale Ungherese o il Museo Storico da Budapest che sono al Castello di Buda. C’è anche la casa del terrore situata nei vecchi locali della Gestapo. Tra le eredità dell’influenza viennese, Budapest ha diversi ristoranti, caffè, sale da tè e pasticcerie, alcuni situati sulle barche al molo del fiume. Budapest è anche riconosciuta come città termale con bagni frequentati da turisti e diversi luoghi offrono piscine e sale per trattamenti medici (reumatismi, artriti). Da vedere: il Ponte delle Catene, il Monastero di Nostra Signora del Monte Carmelo, la Piazza della Santissima Trinità; Varosliget (grande parco con diverse attrazioni come uno zoo e un giardino botanico); la chiesa di Sant’Antonio di Padova, il Museo storico di Budapest; la chiesa troglodita di Notre-Dame-des-ungheres, tra gli altri.

Consigli

C’è una funicolare che unisce il Vár (castello) e la città vecchia di Buda.

Se siete lì una domenica mattina, cogli l’occasione per visitare il mercato contadino che si svolge nelle mura di Szimpla Kert.

Se vi piacciono i mercatini delle pulci, puoi visitare Ecseri che si trova nella periferia meridionale della capitale. Questo è ben noto perché è possibile trovare reliquie del Terzo Reich o oggetti della propaganda sovietica tra gli altri oggetti tradizionali ungheresi.

Il 20 agosto viene commemorata la fondazione dello stato ungherese e in questa occasione c’è un mercato medievale al Castello di Buda.

Per attraversare il Danubio, troveresti navette fluviali.

Cattedrale di San Vito, San Venceslao e San Adalberto, Praga, Repubblica Ceca

La Cattedrale di San Vito, San Venceslao e San Adalberto si trova a Praga, nella Repubblica Ceca ed è la sede del arcivescovo della città. E’ la chiesa più grande e più importante del paese, che si trova all’interno del Castello di Praga. Enrico l’Uccellatore offerto al duca Venceslao 1 una reliquia di San Vito intorno all’anno 925 ed è per ospitare questo che il duca Venceslao costruii una chiesa in un luogo di culto pagano dedicato alla dea mitologia slava della vita (Siwa). Nel 973 la chiesa è stata scelta come sede del vescovato e nel 1060, una basilica romana è sollevata invece. Attraverso i secoli, la chiesa originale ha preso la forma di quella che oggi è, una chiesa prevalentemente gotica. La cappella di San Venceslao contiene la tomba del santo ed è ornata con pitture murali sulla parte superiore, che rappresenta la vita del santo e nella parte inferiore ci sono pietre semi-preziose. I gioielli della corona sono bloccati nella cappella. Ci sono anche la cripta di sepoltura dei re cechi, che contiene le tombe di Carlo IV, Venceslao IV e Rodolfo II. San Giovanni Nepomuceno ha una tomba in argento. Le finestre risalgono per lo più dal XX seculo. La campana Zygmunt (la campana cecapiù grande, 1548) è nella torre sud. C’è anche una croce monumentale intagliata, in legno, risalente al 1899.

Consigli

Non lasciare senza salire sulla torre sud da dove si può avere una bella vista panoramica della città. Visite guidate in cattedrale sono organizzate dall’amministrazione del Castello di Praga, ma non si può semplicemente comprare la visita alla Cattedrale, questa visita sarà incluso con l’acquisto di uno dei due tour offerti. I biglietti sono in vendita nel Centro informazioni. Ci sono sconti per bambini e adolescenti sotto i 16, anziani 65 e oltre e famiglie.