Benvenuti a Tips-and-travel

Sul nostro blog e sulla nostra pagina di facebook

Lo scopo della sua creazione è proprio quello di scambiare consigli di viaggio con gli amici della pagina, diversi “consigli” che abbiamo raccolto attraverso i nostri viaggi, condividere esperienze, fare conoscere luoghi attraverso fotografie, in breve, tutto ciò che potrebbe essere utile a chi ha in programma un viaggio.
Quando si va a un’agenzia, non abbiamo generalmente tutto il tempo necessario per chiedere  tutto all’agente; se siete alla ricerca in rete, non si sa se tutti quello che dicono è quello che realmente trovareste  alla destinazione, allora che cosa di meglio  che le nostre testimonianze?
Abbiamo persone con esperienza nel campo a chi possiamo fare le nostre domande, le piccole imprese locali che vogliono far conoscersi, bed and breakfast, alberghi, pensioni, appartamenti ovunque e organizzare viaggi individuali o in gruppo, gite, escursioni, etc.
E ‘una grande sfida e noi faremo del nostro sforzo per rendere la nostra idea funzionale naturalmente con la vostra interazione.
Buon divertimento e sentirvi liberi di partecipare e diffondere la parola ad amici e parenti.

Buona lettura e non esitate a partecipare e a passare parola ai vostri amici e famiglia.

Chez Ali, Marrakech, Marocco

Chez Ali è un complesso turistico nel cuore della Palmeraie di Marrakech, dove è possibile partecipare a una cena-spettacolo, conosciuta come la ‘Fantasia di Marrakech’. L’atmosfera è calda, si può sentire come in una serata di mille e una notte, sotto le tende berbere decorate con tappeti; ospitato con la fantasia; degustando i deliziosi piatti della regione. La mostra comprende musica folk, ballerini, acrobati, maghi, fuochi d’artificio … Lo spettacolo dopo cena è fuori a celo aperto. Il transporto dal vostro hotel o riad è incluso con il suo biglietto.

Consigli

Se non si desidera partecipare alla cena, vi è la possibilità di pagare solo per lo spettacolo. Si può ancora arrivare un’ora prima di visitare il luogo che comprende la grotta di Ali Baba, il museo con la storia del luogo e del suo proprietario e le tende berbere.
I bambini sotto i 6 anni non pagano.
Lo spettacolo si svolge al buio con pochissima luce, quindi non è molto buono per le foto e avete bisogno di una buona camera.

Invalid Displayed Gallery

I giardini di Aranjuez, sud di Madrid, Spagna

I giardini di Aranjuez, che si trovano nella fertile pianura del Tago al sud di Madrid (entro un’ora), è uno spazio dove la natura si fonde con l’arte; località di re e fonte di ispirazione per molti artisti, ci sono fontane, sculture e alberi secolari. È stato qui che ha camminato la monarchia e la corte spagnola nei secoli XVII e XVIII. I giardini circondano il Palazzo Reale. I più noti sono i giardini del Principe, de l’isola e di Parterre. Il maestro Joaquín Rodrigo è stato in grado di interpretare questo posto nel suo famoso Concerto di Aranjuez. Il giardino dell’isola è considerato il più importante e caratteristico del tempo della Casa d’Austria (XVI secolo) ed è circondato dalle acque del Tago. Ci sono ninfe di marmo bianco che adornano la scalinata che fornisce l’accesso al frutteto dove la regina Isabella II usava fare una passeggiata. I sentieri sono disegnati in una griglia e si può sentire l’odore di bosso, mentre se passa attraverso di loro. Ci sono anche piccole cascate. Il giardino del Paterre davanti alla facciata del palazzo, presenta percorsi delimitati da siepi, tagliati a seguito di un equilibrio geometrico (come i giardini francesi del tempo). Due grandi fontane si trovano lì, quella di Ercole e quella di Ceres e anche vasi di marmo con fiori colorati. Il giardino del Principe, progettato in stile inglese, ha quasi 150 ettari; in precedenza, questi immensi spazi sono stati dedicati a battute di caccia. Una grande varietà di alberi, monumenti, laghetti e fontane ci si trovano.

Consigli

Se si visita il giardino tra maggio e ottobre potrete fare a bordo del treno di fragole; questa è una antiga ferroviaria.

Invalid Displayed Gallery

Montenegro

Il Montenegro è un paese dei Balcani nell’Europa sud-orientale, al confine con la frontiera marittima adriatica della Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Kosovo e Albania. Il nome che porta fa riferimento alle foreste oscure che un tempo ricoprivano le Alpi Dinariche. Anche se ha un ampio sbocco al mare, il paese manca di importante porto a causa di una costa molto frastagliata. Il suo porto principale è Bar. Troviamo il Monte Orjen (1,894m), che è il culmine di catene calcaree costiere, le montanhe Prokletije (2,534m) e la zona più bassa è la valle della Zeta (500m) e ci sono anche alcune cavità naturali . Durante l’ultima era glaciale, la penisola balcanica è il lugar più eroso negli spazi nel paese. La capitale è Podgorica e Niksic e Pljevlja sono altre importanti città. Il paese era parte di diversi altri paesi in tutto la sua storia e dal 2006 il Montenegro ha dichiarato l’indipendenza formale. La sua costa adriatica si estende oltre 295 km di cui 72 km sono di spiagge e ha molti antichi borghi ben conservati.

Consigli

Attualmente il Montenegro e la sua regione costiera sono considerate una delle principali scoperte turistici degli ultimi anni, le linee di crociera l’hanno incluso nei loro itinerari.
Troviamo anche due aeroporti internazionali e una rete ferroviaria. Per quanto riguarda le strade, c’è ancora molto da fare.
Se vi piacciono i musei e le gallerie d’arte, visitare Cetinje e Podgorica.

 

Invalid Displayed Gallery