Benvenuti a Tips-and-travel

Sul nostro blog e sulla nostra pagina di facebook

Lo scopo della sua creazione è proprio quello di scambiare consigli di viaggio con gli amici della pagina, diversi “consigli” che abbiamo raccolto attraverso i nostri viaggi, condividere esperienze, fare conoscere luoghi attraverso fotografie, in breve, tutto ciò che potrebbe essere utile a chi ha in programma un viaggio.
Quando si va a un’agenzia, non abbiamo generalmente tutto il tempo necessario per chiedere  tutto all’agente; se siete alla ricerca in rete, non si sa se tutti quello che dicono è quello che realmente trovareste  alla destinazione, allora che cosa di meglio  che le nostre testimonianze?
Abbiamo persone con esperienza nel campo a chi possiamo fare le nostre domande, le piccole imprese locali che vogliono far conoscersi, bed and breakfast, alberghi, pensioni, appartamenti ovunque e organizzare viaggi individuali o in gruppo, gite, escursioni, etc.
E ‘una grande sfida e noi faremo del nostro sforzo per rendere la nostra idea funzionale naturalmente con la vostra interazione.
Buon divertimento e sentirvi liberi di partecipare e diffondere la parola ad amici e parenti.

Buona lettura e non esitate a partecipare e a passare parola ai vostri amici e famiglia.

Gold Rock Beach, Bahamas

Gold Rock Beach, considerata una delle più belle spiagge del mondo, fa parte del Parco Nazionale Lucayan ed e’ protetta dalla Bahamas National Trust. Si trova circa 25 miglia da Freeport. Si tratta di una spiaggia di sabbia, isolata e di acqua cristallina. Si dice che la spiaggia prende il nome dal colore della riva che appare oro quando il sole sorge o imposta. Quando la marea e’ bassa, la riva della spiaggia si trova metri verso il mare. Ci sono pozzi per fare barbecue, tavoli pic-nic e panchine lì, ma nessun altro comfort. I servizi sono nel parcheggio. E’ inoltre possibile fare immersioni o fare un giro per un tour in kayak. È possibile trovare il sistema di grotte Lucayan, a nord della spiaggia. Si deve pagare per l’accesso al parco e si può parcheggiare in una piccola area di ghiaia e si deve attraversare la strada e prendere il sentiero a sinistra per raggiungere la spiaggia (circa 5 minuti a piedi).

Consigli

Si può andare su una jeep, taxi o si può noleggiare una macchina. Ricordate che se guida a sinistra. Si deve prendere Grand Bahama Highway East. La spiaggia e’ circa 45 minuti dalla città e circa un’ora dal porto. Bisogna prendere tutto quello che volete con voi: snack, bevande, sedie, ecc Ricordate che non vi e’ nulla sulla spiaggia, ma se si è fortunati, a volte è possibile trovare qualcuno che vende bibite all’ingresso del parco.

Basilica di Saint-Denis, Saint-Denis, Francia

La Basilica di Saint-Denis è una chiesa di stile gotico situata nel centro della città di Saint-Denis, Senna-Saint-Denis, 5 chilometri a nord di Parigi. Originariamente era un’abbazia, ma oggi è la Cattedrale della diocesi di Saint-Denis. La vecchia abbazia reale era stata nominata ‘Basilica’ in epoca merovingia. La chiesa sorge sul luogo di un cimitero Gallo-Romano, luogo di sepoltura di saint Denis martirizzato intorno al 250. Il transetto della chiesa abbaziale, di eccezionale grandezza, era destinato ad ospitare le tombe reali: è la necropoli dei re di Francia. La chiesa è circondata da un giardino che fa parte della classificazione dei monumenti storici. Nei nostri giorni la Basilica è divisa in tre spazi, i primi due sono aperti al pubblico: la navata centrale e le navate laterali che funzionano da chiesa e fanno le cerimonie cattoliche, il transetto, coro e deambulatorio e la cripta dove c’è un museo dove sonno le tombe dei re e regine di Francia come molti dei loro servitori. Si possono trovare le tombe di Louis XII , François Primo, Anna di Bretagna, Henri II, Catherine de Medici, Claude di Francia, tra gli altri; la cripta archeologica che contiene le più antiche tombe del monumento, merovingio per la maggior parte e si suppone che é il luogo di sepoltura di Saint-Denis ed il deposito Lapidario della basilica nell’ orangerie e nel giardino (a est del capezzale) dove si trovano molti pezzi che potrebbe essere evidenziata come parte di uno spazio di esposizione.

Consigli

Si può visitare la basilica, prendendo la metropolitana (linea 13) e giù fino alla stazione Basilica di St-Denis. È situata a 400 metri dall’uscita della stazione.
Se volete visitare il museo, si deve conoscere in anticipo gli orari di apertura per quella giornata perché è chiuso quando ci sono cerimonie.
Si può spendere un giorno per visitare la basilica e godere della giornata facendo una passeggiata nella zona circostante. Ci sono molti negozi e ristoranti e caffè piacevole per prendersi una pausa. Se il tempo lo permette, si possono anche godere di belle terrazze.
Guarda il calendario delle attività della chiesa, perché ci sono diversi eventi che avranno luogo durante tutto l’anno.

Islanda

L’Islanda è un paese insulare nell’Oceano Atlantico settentrionale, situato tra la Groenlandia e la Norvegia, a nord-ovest delle Isole Faroe; poche miglia a sud del Circolo Polare Artico. Il paese è costituito da una grande isola (99,7% della sua area) con alcune piccole isole e isolotti nelle vicinanze. È un paese noto per il vulcanismo, i geyser, gli altipiani (centro) ed i fiordi e la mancanza di vegetazione. La maggior parte della popolazione è stabilita nell’area di Reykjavik. Altre città importanti sono Akureyri (città portuale) e Keflavik dov’è l’aeroporto internazionale. Il suo clima è la tundra ma grazie alla Corrente del Golfo, la temperatura nelle sue coste sud e ovest non va molto distante di 0° C. Il paese riceve molto turismo soprattutto in estate e i tre siti più visitati sono il parco nazionale di Pingvellir, le cascate di Gulfoss e i campi geotermici di Geysir. È inoltre possibile visitare i ghiacciai protetti nei parchi nazionali di Vatnajokull e Snaefellsjokull. Se vuoi conoscere un po’ della storia dei Vichinghi, visita il Museo Nazionale e il Museo di Sagas a Reykjavik.

Consigli

Se si desidera viaggiare in auto, prendere la strada principale (percorso 1) che gira intorno all’isola e collega la maggior parte delle aree abitabili. Se pensi di prendere le strade dall’interno del paese, devi avere un veicolo 4×4 perché ci sono molti guadi, ma in inverno sono solitamente chiusi.

C’è anche la possibilità di prendere linee di autobus durante la stagione estiva.

Troveresti anche alcuni traghetti per andare in piccole isole e un traghetto per veicoli se volete andare in Danimarca attraverso le Isole Faroe, dal porto di Seydisfjordur.

Per vedere l’aurora boreale, visita la laguna glaciale di Jökulsárlón, nel sud-est del paese.