Poros, Grecia

Poros, a 31 miglia nautiche dal Pireo, è un’isola greca, vicino a Argolis. È separata dal Peloponneso da uno stretto canale (pass o poros in greco) di 250m e 400m di larghezza. La traversata si svolge durante tutta la giornata per barche taxi o barche attrezzate per i veicoli. Poros è in realtà composto da due isole collegate da un ponte; Sphaeria; dove sono la città e il porto, e Calauria. Le isole sono di montagna e verde. Gli alberi di pino predominano ma nelle aree coltivate si trovano principalmente piante di ulivo. Le case sono costruite in anfiteatro sulla collina. Il più notevole monumento è la torre dell’orologio (1927) con la tipica cupola blu. C’era il Tempio di Poseidone (VI secolo aC, dorico), ma purtroppo rimane ben poco, ma gli scavi sono ancora in corso. A ovest dell’isola, si possono vedere i resti di antichi depositi della Marina russa datazione risale al 1834. Questi edifici sono stati utilizzati come riserve per la flotta russa che navegava nel Mar Egeo i cui resti sono stati dichiarati monumento storici. A est dell’isola di Calauria troviamo il monastero di Zoodochos Pigi con una fonte con proprietà terapeutiche all’ingresso.

Consigli

Poros è accessibile attraverso il porto del Pireo giornalmente con aliscafi o barche di velocità (1 ora) o traghetto (2h30 con 2 fermate).
È inoltre collegato con aliscafi e traghetti con le altre isole e le città del Peloponneso secondo le stagioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *