San Cristoforo, Saint Kitts and Nevis, Piccole Antille

San Cristoforo (St. Kitts, in inglese), è un’isola delle Piccole Antille e insieme a Nevis formano lo stato di Saint Kitts e Nevis. Originariamente chiamato San Cristobal perché Cristoforo Colombo l’aveva scoperto e battezzato in suo nome. L’isola è di origine vulcanica e la vetta più alta è il vulcano Liamuiga (1131 metri); che è attualmente addormentato. Tra le sue principali città, troviamo Basseterre, Sadlers, Cayon e Sandy Point Town. L’isola conserva una caratteristica fin dai tempi della schiavitù; una piccola colonia di scimmie africani o scimmie verdi, una grande colonia libera. L’economia dell’isola proviene della agricoltura, principalmente della canna da zucchero e dei suoi derivati e del turismo. L’isola ha sedici spiagge.

Consigli

Se si visita l’isola durante la vostra crociera, il modo migliore per ottenere una panoramica dell ‘isola è percorrerla in taxi, l’autista vi dirà un po’ di storia dell’isola e vi mostrerà i luoghi più interessanti e se il tempo lo permette, è possibile concludere la giornata con una nuotata in una delle sue bellissime spiagge.

Se si desidera visitare la Fortezza di Brimstone Hill (1690), dichiarato Parco Nazionale e Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, prevedere un minimo di mezza giornata. Questo è il luogo ideale per fare belle immagini delle isole vicine e del nord di St. Kitts. Vi è un museo storico ospitato nella caserma della cittadella.

C’è anche un treno turistico a due piani che rotola abbastanza lentamente, che consente di scattare foto o video. Sarete accompagnati da canti dal vivo e in funzione con cui avete il vostro tour, c’è anche la possibilità di guida in diverse lingue. Bevande alcoliche (rum, naturalmente) e alcune bevande analcoliche saranno serviti durante il viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *