Il campo di Dachau, Germania

Il campo di Dachau fu il primo campo di concentramento istituito dal regime nazista. Si trovava sul sito di un’ex fabbrica di munizioni a 17 km a nord-ovest di Monaco. Il 20 marzo 1933, Heinrich Himmler annunciò la sua apertura e il giorno seguente, i prigionieri furono portati lì. Prima era il luogo in cui mandavano gli oppositori politici e poi gli ebrei di Baviera e i prigionieri di guerra sovietici. Theodor Eicke era il suo principale ispettore. C’erano 34 caserme. Le condizioni di vita dei prigionieri erano estremamente dure. Quando i prigionieri erano malati; erano trasferiti al castello di Hartheim e migliaia furono uccisi dal gas. L’autorizzazione a erigere una cappella fu dovuta all’arrivo di molti prigionieri che erano membri del clero; preti per lo più tedeschi e polacchi (1940). Questi detenuti erano separati dagli altri e trattati in modo diverso. Nel 1944 fu aperto un campo per donne. Il 29 aprile 1945 gli americani liberano il campo. René Lévesque (ex Premier del Quebec), era il corrispondente di guerra che accompagnava la prima pattuglia americana che scopre il campo. Diversi prigionieri famosi sono stati in questo campo come la famiglia reale della Baviera, i duchi di Hohenberg, il giornalista Fritz Gerlich tra gli altri.

Consigli

Non è necessario effettuare una prenotazione per visitare il memoriale e l’ingresso è gratuito, ma se si va in auto, il parcheggio non è gratuito.

È aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17 tranne il 24 dicembre.

È anche possibile arrivare con i mezzi pubblici e prendere un autobus dalla stazione ferroviaria locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *