Castello di Staggia, Siena, Italia

Il castello di Staggia Senese o dei Franzesi si trova nell’omonima frazione di Poggibonsi in provincia di Siena. Le prime notizie sul borgo fortificato risalgono al 994. I signori di Staggia (i Soarzi) divennero in seguito una delle più potenti consorterie feudali della Valdelsa, entrando a più riprese nelle lotte tra Firenze e Siena, poiché il loro territorio si trovava sul confine tra le due rivali. Il periodo di maggior splendore del casato fu il XII secolo, mentre nel secolo successivo, quando iniziava a svilupparsi il borgo ai piedi del castello grazie al passaggio di varianti della Francigena (vie che conducevano dall’Europa centrale, in particolare dalla Francia, a Roma) decaddero gradualmente. Alla fine del secolo i Franzesi, famiglia che si era arricchita con il commercio soprattutto con la Francia (da cui il nome), acquistò il castello, ingrandendolo e ristrutturandolo. Qualche seculo più tardi, con l’introduzione delle armi di fuoco e con la conquista di Siena (1555) le fortificazioni divennero sostanzialmente inutilizzate. Le mura sono oggi ben conservate e sono intervallate da torri di varia forma (quadrangolari, poligonali). Risultano ancora ben visibili le mensole in pietra spesso rinforzate da archi, che sostenevano il cammino di ronda. Delle tre porte esistenti in origine restano soltanto due. Il castello è di proprietà privata ed è gestito dalla “Fondazione la Rocca di Staggia”. La Rocca di Staggia è aperta al pubblico per 365 giorni all’anno.

Consigli

La visita del castello non si può effettuare singolarmente, c’é un guida e la visita dura un’ora circa. Il costo é di 5,00 euro. Non c’é bisogno di prenotare e non é necessario essere un gruppo. La visita puoi essere effettuata anche individualmente.
Il castello si usa per fare diversi eventi. É possibile affittarlo per eventi personali (matrimonio, compleanno, ecc) o con fine commerciale.
Se volete fare altre escursione nella regione della Toscana, é possibile farlo per mezzo della fondazione la Rocca di Staggia. L’ufficio se trova all’entrata del castello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *