Recinti murati, Talavera de la Reina, Toledo, Spagna

Le pareti e delle torri ‘albarranas’ di Talavera de la Reina è un sistema di difesa che proteggeva la cittadina in provincia di Toledo, in Spagna, e contava su tre recinti murati, le strade erano tangente alla fortezza araba, ma al giorno d’oggi , ci sono solo una gran parte del primo contenitore, il più vecchio, e alcuni resti della seconda. “La Villa” (primo involucro) è stato costruito nei secoli IX-X da arabo forse seguendo il percorso di un muro romano o visigoto. Il materiale principale sono blocchi di pietra, ci sono un sacco di resti romani riutilizzate, c’è anche pietre stampate di quel tempo; e pietre grezze. Abbiamo anche e torri semicircolare equadrate; queste sono le torri antiche e c’è altre affiancando dei secoli XIII e XIV. Purtroppo, le porte non esistono più, tranne i resti troviamo una delle torri semicircolari della Porta di Mérida. C’è ancora uno scudo e una Madonna che presiedeva la Porta de San Pietro, ma sono state depositate nella Basilica del Prado. Il secondo gruppo di muri (XII) protegevano le Grande o Nueve città e il terzo (XIII) circondava i centri storici. Dal secondo involucro sono ancora conservati alcuni dei primi pezzi a fianco della cittadella e della porta di Siviglia (XVI); la Torre delle Polveri, una parte della porta Zamora e una torre in Piazza San Miguel. La terza aveva diversi stemmi della Porta de Cuarto e alcune tracce della fondazione. Questo tipo di costruzione attaccata alle prime fortificazioni ha fatto che Talavera foi considerata una delle città più sicure per secoli.

Consigli

Le mura e le torri sono in libero accesso. Si tratta di una passeggiata che si può fare senza una guida perché ci sono indicatori e pannelli con foto e spiegazioni.
Talavera de la Reina ha un ufficio turistico dove è possibile richiedere ulteriori informazioni.

Invalid Displayed Gallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.